Visioni dal Surreale

Giangi e Turconi – Visioni dal Surreale

manifesto

Quando la realtà risulta illusoria e ingannevole, la mente si rifugia nell’immaginazione e nel sogno. Un mondo diverso e parallelo si anima improvvisamente sulla tela dell’artista, concretizzando le aspirazioni più segrete e  profonde in visioni in cui avviene la completa sovversione degli elementi più naturali che contornano la nostra esistenza

In mostra a Castello Isimbardi una selezione delle opere di Maurizia Sala curate dalla critica Roberta Macchia.
Nata nel 1950 a Como, dove risiede e svolge la sua attività, dopo il diploma all’Accademia di Brera nel 1977 le opere di Maurizia Sala hanno da subito ricevuto notevoli consensi da parte della critica .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.